lumache della cracking art vivere con lentezza

18 Comandamenti Utili A Vivere Con Lentezza

di Tommaso Baldi

Organizzare le proprie giornate con uno stile di vita più rilassato è possibile: ecco i trucchi per decelerare e vivere con lentezza ogni giorno.

Vivere con lentezza, questo è il concetto. E come fare? Tutti dovremmo prendere in considerazione lo stile di vita di Flash, il bradipo di Zootropolis, ve lo ricordate? Solo che per lui è naturale mentre per noi è più difficile e dobbiamo lavorare di più su noi stessi.

il bradipo insegna a vivere con lenetezza

Rallentare”, è questa la parola d’ordine di oggi. Che sia una cosa forzata, o decisa autonomamente.

Vivere con lentezza è un invito ad alzare lo sguardo e prendersi del tempo per riscoprire l’autenticità dei gesti e degli attimi che accompagnano la nostra vita.

Cedere alla lentezza è uno stimolo a prendersi una pausa e riconsiderare il ritmo della propria esistenza per non farsi travolgere dallo sconforto e dalla frenesia, nel privato, nel lavoro e nel tempo libero.

I suggerimenti che leggerete, so che vi sembraranno stonati, calati nella realtà che viviamo in questo momento. E in effetti non sono cose da applicare adesso. Ma non ce li scordiamo, facciamone tesoro, mettiamoli in un cassetto del nostro animo. E poi tiriamoli fuori, applichiamoli al momento opportuno, quando tutto si sarà risolto.

La vita dell’uomo è perlopiù fatta di relazioni. Non dobbiamo scordarcelo.

Vediamo allora quali sono questi 18 comandamenti per vivere più lentamente, i cosiddetti “18 comandalenti”:

  1. Svegliamoci 5 minuti prima del solito per farsi la barba, truccarsi o far colazione senza fretta e con un pizzico di allegria.
  2. Quando siamo in coda nel traffico o alla cassa di un supermercato, evitiamo di arrabbiarci e usiamo questo tempo per programmare mentalmente la serata o per scambiare due chiacchiere con il vicino di carrello.
  3. Se entriamo in un bar per un caffè: ricordiamoci di salutare il barista, gustarci il caffè e risalutare barista e cassiera al momento dell’uscita (questa regola vale per tutti i negozi, in ufficio e anche in ascensore).
  4. Scriviamo sms senza simboli, emoji o abbreviazioni, magari iniziando con caro o cara. Con parole gentili.
  5. Quando è possibile, evitiamo di fare due cose contemporaneamente come telefonare e scrivere al computer…se no si rischia di diventare scortesi, imprecisi e approssimativi. E di non dedicare la giusta attenzione a ciò che stiamo facendo, o alla persona con cui stiamo parlando.
  6. Quando possibile, evitiamo di iscrivere noi o i nostri figli ad una scuola o una palestra dall’altra parte della città. Questo scaccerà eventuali frenesie per paura di un ritardo.
  7. Non riempiamo l’agenda della giornata di appuntamenti, anche se piacevoli. Impariamo a dire qualche no, a fare delle scelte e ad avere dei momenti di vuoto e di silenzio.
  8. Non corriamo per forza a fare la spesa, al primo sentore che ci manca qualcosa. Diventerà una cattiva abitudine. Organizziamoci e pianifichiamo con calma. Senz’altro la ci consentirà di cucinare qualcosa di buono senza agitazione.
  9. Anche se potrebbe costare un po’ di più, ogni tanto concediamoci una visitina al negozio sottocasa, risparmieremo in termin di tempo e saremo meno stressati.
vivere con lentezza il campo di gano
  1. Facciamo una camminata, soli o in compagnia, invece di incolonnarci in auto per raggiungere la solita trattoria fuori porta.
  2. Dedichiamo più tempo libero ad attività calme e contemplative come il giardinaggio, la lettura, la pittura, la decorazione… ma dobbiamo provare un vero piacere mentre le facciamo, e non eseguirle rapidamente con un’esigenza di risultato.
  3. La sera leggiamo qualche giornale e non continuiamo a fare zapping davanti alla tv.
  4. Evitatiamo qualche viaggio nei weekend o durante i lunghi ponti, ma proviamo gustarci la nostra città, qualunque essa sia. Scoprirete cose molto piacevoli e inaspettate.
  5. In 15 giorni di ferie, dedichiamone 10 alle vacanze e utilizziamo i rimanenti come decompressione pre o post vacanza.
  6. Proviamo, e poi perseveriamo, nello smettere di occupare il nostro tempo libero con obblighi che spesso ci logorano. Il tempo libero è per noi. Se non è per noi, deve essere per i nostri cari, il nostro partner, e soprattutto per i nostri figli. Che poi è la stessa cosa!
  7. È scientificamente provato che l’acqua non bolle prima, se continuiamo a osservarla: quindi senza fretta appassioniamoci alla preparazione della nostra cenetta e apparecchiamo con cura la tavola. Magari un po’ di creatività e inventiva? Forse un fiore?
  8. Non precipitiamoci … il cinema, la lavastoviglie, l’ultimo ritocco al computer, i panni da stendere, ecc. aspettano.
  9. Smettiamo di continuare a ripetere: “non ho tempo”. Il continuare a dirlo non ci farà certo sembrare migliori e più importanti. Impara ad ottimizzare tutte le tue risorse, compreso il tempo.

LEGGI ANCHE…
7 Cose Che Le Persone Felici Non Fanno

La natura non ha fretta, eppure tutto si realizza.

Lao Tzu

SalvaCiao da Tommaso!

Vieni a visitarci sulla nostra pagina Facebook e Metti il tuo MiPiace!

0 commento

Lascia un Commento

Ti potrebbero interessare anche...

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

RENDITI CONSAPEVOLE.
ENTRA NELLA NOSTRA LISTA...

ISCRIVITI per ricevere nella tua email i nostri articoli, i nostri contenuti speciali e tutte le novità del mondo di CiRifletto.

Grazie per esserti iscritto!