Dati

Dati: La Parola Che Vogliono Tutti In Questo 11 Di Agosto

di Gianni Spulcioni

Dati è l’undicesima parola di questo bizzarro mese di Agosto. Una parola di inestimabile valore, con cui viviamo costantemente e chesempre ci tiene sotto controllo.

I dati. Parolina breve ma densa di significati. I dati di ognuno di noi e di ogni fattore dell’esistenza sociale, civile, economica. Sono a giro per il mondo, i dati. Sui server, sulla nuvola. Raccolti attraverso miliardi di apparecchi grazie a reti connettive sempre più efficienti.

Accuratamente selezionati e gestiti da un’infinità di attori del mercato. Con lo scopo, mediamente, di fare soldi. In ogni punto del processo c’è il modo per trarre un qualche utile, magari non solo come ritorno economico immediato.

Dati personali, e non solo, messi a disposizione a costo zero per chi li tratta.

Un valore inestimabile.

protezione dei dati

L’interconnessione digitale del mondo, è la grande evoluzione della nostra era. Benefici immensi. Ma per come si è sviluppato ciò che le sta attorno, è meglio essere consapevoli che non è tutto buono solo perché è digitale e moderno.

Qualcuno parla di sorveglianza, che è un po’ il rovescio della medaglia della privacy. Qualcuno mi sorveglia in tutto quello che faccio nella rete. Ogni passo, ogni momento, ogni scelta, ogni commento, ogni scritto, ogni like, tutto è osservato e trasformato in dati.

Non c’è un Grande Fratello nascosto da qualche parte che trama per fare degli esseri umani solo degli automi al suo comando. Ci sono imprese, aziende, persone, qualcuna più eticamente responsabile, qualcuna meno, che utilizzano queste montagne crescenti di dati per scopi a volte nobili, spesso utilitaristici: guadagnare, appunto.

Scegliere su un sito e-commerce un libro, approvare un post, commentare un articolo sono dati che, messi tutti assieme, poi, gli algoritmi gestiscono. Tutti assieme, quelli che riguardano me e magari un determinato gruppo di persone affini: le possibilità di aggregazione e disaggregazione sono infinite.

LEGGI ANCHE…
L’Economia E Il Suo Impatto Sulla Vita Di Tutti Noi

In questo senso, ci sorvegliano.

Perché poi li utilizzano, quegli insiemi di dati. Li rivendono ad altri, ne fanno profilazioni per gli usi più diversi. Per ritagliare, sempre meglio, sui nostri gusti, le offerte di acquisto. Per metterci in contatto solo con quelli che la pensano come noi, per influenzarci nelle scelte politiche.

Le decisioni sono spesso irrazionali o sono basate su un’analisi imperfetta delle conseguenze della scelta. Questa è la ragione per cui il mondo è in uno stato così caotico.” Stephen Hawking

Le decisioni sono spesso irrazionali o sono basate su un’analisi imperfetta delle conseguenze della scelta. Questa è la ragione per cui il mondo è in uno stato così caotico.

Stephen Hawking

Portiamo alle estreme conseguenze questi meccanismi: non è inquietante? Da qui la necessità di un equilibrio, di vincoli e contrappesi.

Leggiamo con questo significato la normativa a tutela della privacy. Non è solo burocrazia e vincoli, come in tanti pensano.

Un saluto da Gianni.

Renditi Consapevole… Entra Nella Nostra Lista!

Vieni a visitarci sulla nostra pagina Facebook e Metti il tuo MiPiace!

Condividi il nostro articolo sui tuoi social >>

0 commento

Lascia un Commento

Ti potrebbero interessare anche...

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

RENDITI CONSAPEVOLE.ENTRA NELLA NOSTRA LISTA...

RENDITI CONSAPEVOLE.
ENTRA NELLA NOSTRA LISTA...

ISCRIVITI per ricevere nella tua email i nostri articoli, i nostri contenuti speciali e tutte le novità del mondo di CiRifletto.

Grazie per esserti iscritto!