mi premi

Mi Premi: La 12° Espressione Nel Dicembre Della Gentilezza

di Gianni Spulcioni

Mi Premi è la dodicesima espressione di questo Dicembre della gentilezza. Indica una cura attenta e sollecita e l’atto affettuoso con cui questa cura si manifesta.

Immaginatelo come il saluto della mattina. O come la chiusura di una telefonata, ovviamente in ambito di relazioni di prossimità.

Anche questa, come diverse espressioni di gentilezza la diamo un po’ per scontata. Come il ti voglio bene. Esprimerla dà tutto un altro sapore. Perché nel “mi premi” c’è una garanzia di quelle illimitate. Che in qualunque cosa io sarò coinvolto, terrò presente di agire in modo tale che tu possa sentire quanto sei importante per me.

A me i grandi gesti romantici non hanno mai convinto. L’amore sta nelle piccole cose, nelle premure di tutti i giorni… e anche nel saper chiedere scusa.

Sarah McCoy

Mi premi‘ è quanto interesse io sento nei tuoi confronti.

E non un interesse materiale, legato ad una soddisfazione o a un bisogno del momento.

Mi interessi come persona, mi interessano le tue aspirazioni, mi interessa che tu stia bene, mi interessa ritrovarti nella reciprocità, mi interessano i tuoi desideri, il tuo divenire…

Se cerco la parola ‘premura‘ sul dizionario trovo questa definizione: “cura sollecita per persona o cosa che mi sta a cuore” e poi l’aggettivo ‘premuroso‘: … “detto di persona che ha molte premure, che usa molti riguardi e attenzioni…riguardoso e infine cortese, gentile…

Una rispondenza stretta con l’espressione “I care“,… ho a cuore…, mi importa di te. Mi premi appunto con un suono così rotondo e morbido, un suono che mi introduce immediatamente nel cuore delle persone che amo, oltre che nel mio.

Così se sosto nel senso della parola premura, se chiudo gli occhi, sento quasi una carezza, e nella carezza, l’attenzione di qualcuno a cui io “premo“.

mi premi
  • Mi preme sapere che quello che sto facendo ti rende felice.
  • Mi premi e penso a questo ogni volta che ti penso, ogni volta che agisco.
  • Sentire la premura che usi quando ti prendi cura della casa, del tuo lavoro, del cibo…di quello che fai.
  • Uso la massima premura nello scegliere le parole giuste con cui parlarti, con cui parlare alle persone che mi “premono”, appunto.

ti voglio bene

Salute! di Patch Adams

ti voglio bene

I tre piccoli gufi di M. Waddell e P. Benson

La pazza gioia (2016) di Paolo Virzì

La stagione del tuo amore di Fabrizio de Andrè


         

Ciao da Gianni!

Renditi Consapevole… Entra Nella Nostra Lista!

Vieni a visitarci sulla nostra pagina Facebook e Metti il tuo MiPiace!

Condividi il nostro articolo sui tuoi social >>

0 commento

Lascia un Commento

Ti potrebbero interessare anche...

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

RENDITI CONSAPEVOLE.ENTRA NELLA NOSTRA LISTA...

RENDITI CONSAPEVOLE.
ENTRA NELLA NOSTRA LISTA...

ISCRIVITI per ricevere nella tua email i nostri articoli, i nostri contenuti speciali e tutte le novità del mondo di CiRifletto.

Grazie per esserti iscritto!