hummus

Hummus: 5 Domande Per Conoscerlo Meglio

di Tommaso Baldi

Conosciamo l’hummus, un alimento speciale, cremoso a base di ceci raccomandato per il nostro benessere.

L’hummus è un alimento benefico e salutare, proveniente dalla tradizione mediorientale. Un particolare cibo che ha conquistato l’Occidente e che ragionevolmente possiamo inserire nella nostra dieta.

E’ un alimento ricco di fibre e proteine, povero di grassi, quindi perfetto per una dieta sana e nutriente. E’ uno dei cibi più sani che si può consumare abitualmente ed ha veramente un gusto particolare. Ma cerchiamo di conoscerlo meglio.

hummus

Cos’è?

L’hummus è una salsa cremosa e dal sapore deciso, a base di ceci e pasta di semi di sesamo frullati con il limone, olio d’oliva, aglio e, in base alle diverse tradizioni, cumino e paprika dolce.

E’ conosciuto come hummus ma il suo nome completo è hummus bi tahina, ossia ceci con crema di sesamo. In Medio Oriente viene spesso servito in una ciotola sulle cui pareti viene schiacciata la crema, per lasciare uno spazio centrale, riempito poi di olio, il tutto guarnito con pinoli, paprika e foglie di prezzemolo.

Da dove viene?

hummus

E’ una ricetta antica diffusa in tutto il Medio Oriente, soprattutto Israele, Libano, Giordania, Siria, Turchia, Egitto. Paesi che da sempre si contendono l’origine del piatto. Per alcuni è un piatto che nasce in Libano. Per altri ha avuto origine in Turchia, dove i ceci venivano già coltivati 10.000 anni fa. Altri ancora pensano che sia stato inventato in Egitto nel 13° secolo.

L’hummus è così amato e popolare che il regista Oren Rosenfeld gli ha dedicato il film Hummus! The movie. E, in un’intervista alla Bbc, ha dichiarato che “l’hummus è un piatto mediorientale, rivendicato da tutti e di proprietà di nessuno“.

LEGGI ANCHE…
5 Domande Sul Kefir, Alimento Antico Per Benefici Moderni

Perchè fa bene?

I benefici dell’hummus lo rendono un piatto eccezionale. Oltre a essere ricco di vitamine e antiossidanti, l’hummus è un antidepressivo naturale, migliora la digestione e aiuta a tenere l’appetito sotto controllo.

Uno studio condotto nel 2007 dall’Università di Tel Aviv (Israele) ha scoperto che:

  • L’hummus è un antidepressivo naturale con effetti molto simili a quelli dei farmaci usati per combattere questa malattia.
  • L’hummus dona una sensazione di benessere, poiché favorisce la produzione di serotonina. Ciò si deve all’abbinamento tra olio d’oliva e paprika. Entrambi contengono un tipo di aminoacido che favorisce la produzione di questo ormone.
  • L’hummus sazia e aiuta a rilassarsi e a conciliare il sonno. E’ incluso nella dieta di molti sportivi perché è una grande fonte di energia. Grazie all’olio d’oliva e al succo di limone, l’hummus è un alimento ricco di antiossidanti, facili da digerire. Inoltre, aiuta a controllare il peso perchè saziano l’appetito e regolano i livelli di zucchero nel sangue.
  • E’ ricco di proteine vegetali. È l’ingrediente perfetto per tutta la famiglia. L’hummus è ricco di ferro, potassio, calcio. Di vitamine del gruppo B, di magnesio, di acido folico (ottimo per le donne in gravidanza e i bambini nell’età della crescita). Contiene anche tiamina e riboflavina, due tipi di vitamine che aiutano a rafforzare il sistema muscolare e il sistema nervoso. Ma anche retinolo, un componente fondamentale per mantenere i tessuti giovani ed elastici.
  • Ha proprietà diuretiche, che lo rendono un ottimo alleato per eliminare l’acido urico.
  • Migliora la salute della pelle, del sangue e delle ossa, in quanto i ceci sono ricchi di proteine.
  • Previene la comparsa di tumori. Grazie alle sue proprietà antiossidanti e alla presenza dell’aglio che agisce come antibiotico naturale, l’hummus è un ottimo alleato per combattere le cellule che facilitano la comparsa dei tumori. Non possiamo inoltre dimenticarci dell’acido fitico e delle saponine, ottime per proteggere le cellule dal danno genetico che causa il cancro.
  • Favorisce il transito intestinale grazie alla presenza del limone, l’aglio, le spezie e l’olio di oliva. Aiuta anche ad eliminare le tossine presenti nel colon.
  • Limita il colesterolo cattivo, grazie alle nutritive proprietà contenute nei ceci.
hummus

Quando si celebra?

Addirittura nel 2008 ci fu la ormai leggendaria ‘Guerra dell’Hummus’, il Libano accusò infatti Israele di appropriazione culturale perché Tel-Aviv commercializzava dell’hummus come ricetta israeliana. Lo scontro portò ad un’assurda sfida. Entrambi i paesi decisero di giocare a chi ‘faceva l’hummus più grosso’, in modo da finire nel Guinness World Record. Il record iniziale fu del Libano con un hummus da 2000 kg. Israele rispose rapidamente con un hummus da 4000 kg e poi nel 2010 il Libano riprese il ‘titolo’ con un hummus da 10,452 kg (cifra che coincide con il numero di km quadrati del Libano).

Dal 2012 questa pietanza è stata utilizzata come mezzo di condivisione per la pace in Medio Oriente con l’hummus day. Una manifestazione pensata sia per divulgare la cultura mediorientale che per unirne i popoli.

A cosa abbinarlo?

In Medio Oriente da secoli l’hummus viene fatto in casa, per accompagnare la pita, focaccia di pane azzimo. Ma anche carne alla piastra e pesce grigliato. Come salsa leggera, ma nutriente, è ottima anche per condire verdure grigliate o fresche, in alternativa al classico pinzimonio.

Per la consistenza cremosa e il gusto deciso è perfetto come salsa per crostini o per un primo piatto e per farcire panini, piadine o tramezzini vegetariani, al posto del formaggio o della maionese.

La ricetta casalinga dell’hummus

Gli ingredienti sono:

  • 400 g di ceci lessati
  • 150 ml di acqua
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaio di pasta di sesamo
  • sale, pepe, cumino e paprika q.b.

Scola i ceci e riponili nel recipiente del mixer insieme all’aglio pelato e spezzato, la tahini, il succo di limone, le spezie e il sale. Frulla il tutto aggiungendo gradualmente l’acqua e l’olio fino ad ottenere un composto cremoso. Ci vorranno circa due minuti. Infine versa il composto nel piatto da portata e aggiungi ancora un filo d’olio extravergine d’oliva. Guarnisci a piacere con paprika.

hummus ingredienti

L’hummus si conserva in frigorifero fino a tre giorni, chiuso in un contenitore ermetico. Oppure puoi congelarlo e può durare anche un mese. Se il composto appare secco al momento dell’utilizzo, aggiungi un po’ di olio d’oliva e riprenderà la giusta consistenza.

Ciao da Tommaso!

Renditi Consapevole… Entra Nella Nostra Lista!

Vieni a visitarci sulla nostra pagina Facebook e Metti il tuo MiPiace!

Condividi il nostro articolo sui tuoi social >>

0 commento

Lascia un Commento

Ti potrebbero interessare anche...

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

RENDITI CONSAPEVOLE.ENTRA NELLA NOSTRA LISTA...

RENDITI CONSAPEVOLE.
ENTRA NELLA NOSTRA LISTA...

ISCRIVITI per ricevere nella tua email i nostri articoli, i nostri contenuti speciali e tutte le novità del mondo di CiRifletto.

Grazie per esserti iscritto!