facciamo un pupazzo di neve

Facciamo Un Pupazzo Di Neve: Frase Del Natale Gentile

di Lorenzo Canuti

Facciamo Un Pupazzo Di Neve è la 25° frase gentile di questo Dicembre. Metafora di gentilezza, morbidezza, sorriso, apertura.

Ci sono dei cartoni animati, dei fumetti per i bambini che affascinano anche i grandi. Meno male. Questi sono “li“, sullo schermo.

E poi ci sono dei momenti nei quali per qualche motivo l’atmosfera diventa un po’ difficile da respirare, per certi versi pesante. Questi sono “qui“, a volte molto vicini, a volte proprio dentro.

Presto nevicherà. E allora torneranno i pupazzi di neve. Ti sveglierai un mattino, dopo la nevicata, e ne vedrai uno bianco e lucente sotto il cielo e ti chiederai: “Chi è stato?”. E non lo saprai mai. Perché nessuno sa chi sono gli autori dei pupazzi di neve.

Fabrizio Caramagna

Cosa sta accadendo?

Accade che forse c’è un problema. Ne parliamo, a volte si, lo facciamo, quasi “in diretta“. In altre occasioni invece rimandiamo. La “diretta” non è possibile per qualche motivo oppure abbiamo bisogno di allentare un po’ l’intensità “del tutto“. Poi il problema torna, in forme diverse, anche solo leggermente diverse e, ne parliamo ancora. A volte lo sottoponiamo anche a qualche esperto del settore.

Altre volte c’è tensione in una delle nostre relazioni. Sono quelle “volte” in cui le corde di connessione con l’altra persona devono essere toccate con molta attenzione. Anche un solo messaggio whatsapp potrebbe innescare dinamiche che non desideriamo o farci ripiombare in fasi di stallo che temiamo. 

Insomma sì, i problemi fanno parte della vita, richiedono attenzione, assunzione di responsabilità e….eccetera, è proprio il caso di dirlo!

Ma a un certo punto, ecco la frase magica: “Facciamo un pupazzo di neve? E’ una domanda che ho sentito nel cartone Frozen, ecco”.

Vuol dire… “Giochiamo un po’ ?”.

E’ un invito alla leggerezza. Almeno all’interno delle nostre relazioni di prossimità, di coppia, amicizia. E per farci capire, al massimo dobbiamo spiegare il cartone da dove origina questa domanda che sorprende “di nuovo”, ancora e ancora. 

E’ un invito che non vuol dire che dimentichiamo il problema.

E neanche che non vogliamo affrontarlo. E neppure che vogliamo negare la sua importanza e l’importanza di affrontarlo, di vederlo e maneggiarlo insieme.

Facciamo un pupazzo di neve?” è trovare un sorriso di sollievo, estemporaneo, fuori dalle onde del problema, sotto la cascata rigenerante di una relazione di cui ci fidiamo. E’ trovare un momento di alleanza scherzosa, perché gentilezza è anche morbidezza, sorriso, apertura.

Per un attimo il perimetro del problema allenta i suoi confini, gli orizzonti si ri-allargano.

Facciamo un pupazzo di neve?” è dire che insieme intanto possiamo impegnarci nel fare qualcosa, magari di più facile. Iniziare a camminare di nuovo, quasi a prescindere dal problema!

E ogni volta dalle profondità della pancia, “su su“, passando dalle valli del cuore, un piccolo desiderio trova la via giusta per arrampicarsi fino agli occhi e accendere uno sguardo più benevolo, “forte non di forza” ma di un’ampiezza ritrovata, di un nuovo senso della possibilità. Nasce un sorriso spontaneo, quello di quando sentiamo che stiamo vivendo un istante di divertimento! 

facciamo un pupazzo di neve

Il pupazzo di neve è una metafora.

Qualunque altra cosa, proposta, come una corsa insieme, una passeggiata, ascoltare una musica amata, riguardare le fotografie o un film, può ricondurre a un guizzo di sorriso, a un istante di divertimento:

  • Proviamo a riparlarne più tardi. Facciamo un pupazzo di neve?
  • Vieni, facciamo un pupazzo di neve. Più tardi affrontiamo la questione, te lo prometto.
  • Secondo me se facciamo qualcosa insieme prima di riconsiderare l’accaduto, abbiamo più possibilità di capirci meglio: un pupazzo di neve?
  • Apprezzo molto che tu mi chieda di fare un pupazzo di neve, quando l’atmosfera fra di noi diventa un po’ tesa.

ci rifletto consiglia
un libro

Il caso dell’abominevole pupazzo di neve di Nicholas Blake

Il mio regalo per te

Baci polari di Janik Coat

Il mio regalo per te

Frozen (2013) di Chris Buck e Jennifer Lee

Il mio regalo per te

Merry Christmas Everyone di Shakin Stevens


         

Ciao da Lorenzo!

Renditi Consapevole… Entra Nella Nostra Lista!

Vieni a visitarci sulla nostra pagina Facebook e Metti il tuo MiPiace!

Condividi il nostro articolo sui tuoi social >>

0 commento

Lascia un Commento

Ti potrebbero interessare anche...

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

RENDITI CONSAPEVOLE.ENTRA NELLA NOSTRA LISTA...

RENDITI CONSAPEVOLE.
ENTRA NELLA NOSTRA LISTA...

ISCRIVITI per ricevere nella tua email i nostri articoli, i nostri contenuti speciali e tutte le novità del mondo di CiRifletto.

Grazie per esserti iscritto!