positivo

Positivo: La Confusa Parola Del 12 Di Agosto

di Tommaso Baldi

Positivo è la dodicesima parola di questo bizzarro mese di Agosto. Una parola che ha rovesciato il suo senso. Ispirazione e tormento.

C’è una parola, in questo periodo, che, più di ogni altra, ha confuso il suo significato in questa nebbiosa realtà linguistica. La parola è POSITIVO.

Sì, perché siamo abituati costantemente a riferirci all’idea del positivo in maniera benevola. Pensiamo al ‘pensare positivo’….. al ‘sii positivo!’. In questo stesso blog abbiamo scritto fiumi di parole legate ad una comunicazione positiva, in famiglia, nella coppia, nel linguaggio in genere.

Il pensiero positivo vede l’invisibile, sente l’intangibile e realizza l’impossibile.

Winston Churcill

Adesso, invece, questo termine ha rovesciato il suo senso. Da fatto positivo, appunto, fino a ieri, a termine vissuto con sospetto e tormento. Essere positivo era sentito come un mantra, l’imperativo sociale di tutte le società capitalistiche. Mentre, in questa fase di pandemia e post-pandemia, tutto vorremmo essere tranne che positivi. Ringraziamo il cielo con frasi del tipo “Meno male, sei negativo!“.

Il termine positivo diventa, perciò, una sorta di etichetta, di marchio che allude all’untore, all’appestato. Un altro strascico che ci lascia questo brutto vissuto.

positivo al virus

Come abbiamo già scritto a proposito della parola ‘contagio’, questo periodo, nuovissimo per i molti, ha iniziato a confondere le idee, i significati, i bisogni. Confondere, non cambiare. Rendere confusi non modificare completamente. Del tipo che i concetti non vengono cancellati o stravolti, ma si presentano quasi identici, però, con i contorni non proprio chiari come prima.

Le cose sono sempre lì, sono sempre quelle. Però non sono proprio quelle. Sembrano manifestarsi come attraverso un filtro che, per alcuni può essere preoccupazione, per altri paranoia, paura, ecc…

Dobbiamo invece cercare di rimanere ben saldi nei significati delle parole che ci fanno del bene. Ci aiutano a migliorare, a migliorare gli altri e le nostre relazioni con gli altri. Dobbiamo tifare per parole come ‘positivo’, ‘contatto’,‘relazione’, le quali ci ricordano come era prima del velo del virus che lentamente è calato sul nostro vivere quotidiano, modificando le nostre abitudini.

LEGGI ANCHE…
Bellezza, Fiducia E Consapevolezza Saranno Le Nostre Armi

Non temete i momenti difficili. Il meglio viene da lì.

Rita Levi Montalcini

Forse si potrà riconoscere la vera fine di questa tragedia solo nel momento in cui la parola ‘positivo‘ tornerà ad assumere il suo significato precedente. Quello meritato e utile per tutti.

Un saluto da Tommaso.

Renditi Consapevole… Entra Nella Nostra Lista!

Vieni a visitarci sulla nostra pagina Facebook e Metti il tuo MiPiace!

Condividi il nostro articolo sui tuoi social >>

0 commento

Lascia un Commento

Ti potrebbero interessare anche...

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

RENDITI CONSAPEVOLE.ENTRA NELLA NOSTRA LISTA...

RENDITI CONSAPEVOLE.
ENTRA NELLA NOSTRA LISTA...

ISCRIVITI per ricevere nella tua email i nostri articoli, i nostri contenuti speciali e tutte le novità del mondo di CiRifletto.

Grazie per esserti iscritto!