errori umani

I 10 Errori Umani Di Fronte Ai Quali Rimarrai Allibito

di Tommaso Baldi

Sviste, incomprensioni, calcoli errati, errori umani che ti lasceranno senza parole. Dopo queste storie, i tuoi sbagli ti faranno ridere.

Errare è umano, perseverare è diabolico, dice un proverbio. Gli uomini combinano dei gran pasticci. Roba che, a confronto, un 4 in matematica sembra un’inezia.

Spesso a commetterli sono fior fior di professionisti, a prima vista seri e competenti. E i loro orrori talvolta sono costati milioni ai contribuenti.

Come quelli che costruirono Il Millennium Bridge a Londra, il ponte che attraversa il Tamigi, per poi constatare che, al momento del passaggio dei pedoni, il ponte dondolava paurosamente!

LEGGI ANCHE…
Fallimenti Famosi, 8 Esempi Da Seguire Per Non Arrendersi

Può capitare che grandi errori possano diventare opere uniche ed eterne oppure opere che, all’inizio vengono ‘bocciate‘ dagli esperti del settore, col tempo diventano famose, come è successo per libri o canzoni.

Continuate a leggere e troverete 10 errori umani che, a confronto i vostri sbagli vi faranno sorridere.

1 – La Torre di Pisa

Gli errori sono necessari, utili come il pane e spesso anche belli: per esempio, la torre di Pisa.

Gianni Rodari

Questo è uno di quegli errori umani che si è trasformato in un’opera d’arte monumentale. La sua costruzione iniziò nel 1173. Ma quando gli operai arrivarono al terzo piano, la torre cominciò a pendere da una parte perchè edificata su un terreno di sabbia ed argilla. Duecento anni dopo, riuscirono a completarla, inclinando i piani successivi dal lato opposto a quello della pendenza.

2 – La maschera di Tutankhamon

Un curatore del Museo egizio del Cairo nel 2014, pulendo il sarcofago di Tutankhamon, sollevò l’antica maschera del faraone (ben 3.300 anni d’età!) afferrandola dalla barba dorata. Questa, però, inevitabilmente, gli rimase in mano! Non contento del clamoroso errore, per nascondere il pasticcio, provò a riattaccarla con una colla a presa rapida. Il lavoro fu pessimo, tanto che dalla fessura si vedeva chiaramente la colla che fuoriusciva.

errori umani

Per toglierla e riposizionare la faraonica barba fu chiamato un team di esperti tedeschi che, per completare adeguatamente il lavoro di restauro, impiegò ben 2 mesi. Nel frattempo l’impiegato fu licenziato seduta stante!

3 – Treni troppo larghi

Nel 2014, in Francia, furono costruiti più di 300 nuovi treni destinati a non essere mai utilizzati. Perchè? Perchè prodotto di un clamoroso errore umano. I treni non riuscivano a passare attraverso le stazioni poichè… erano stati costruito troppo larghi. Le ferrovie avevano indicato al costruttore le dimensioni sbagliate dopo aver misurato le banchine più recenti.

Le banchine regionali, però, risalivano a più di 50 anni prima, quando i treni erano più ‘magri‘. Per far passare i nuovi convogli, furono, perciò, modificate ben 1.800 banchine per un costo complessivo di 100 milioni di euro.

4 – Il grattacielo caduto

Nel 2009, un palazzo di un complesso residenziale di Shanghai, in Cina, crollò improvvisamente. Ma come può essere successo? A ridosso di una parete del complesso, franò una grande montagna di cumuli di residui e fango. Dal lato opposto era stato scavato un parcheggio sotterraneo e quindi… il terreno non resse e boom!

il danno? Circa 800mila euro.

errori umani

5 – Un orribile restauro

Nel Santuario della Misericordia di Borja, in Spagna, si trova un ‘Ecce Homo‘, affresco del 1910. Nel 2012 una signora del posto, tale Cecilia Gimènez, provò a restaurarlo, stravolgendolo in maniera irriconoscibile.

I giornali lo definirono ‘il peggior restauro della Storia‘ ma questa vicenda riuscì ad attirare tantissimi turisti, rendendo il santuario famoso in tutto il mondo.

6 – Un errore spaziale

Persino alla Nasa, si sono commessi errori umani. Nel 1999 l’agenzia spaziale americana ha distrutto il Mars Climate Orbiter, un satellite da 193 milioni di dollari che si è disintegrato su Marte.

I dati per guidarlo, infatti, erano trasmessi con il sistema metrico decimale, ma il software responsabile dei calcoli li trattava come fossero nel sistema di misurazione inglese, cioè in pollici. Risultato? Splat! Con la conseguente brutta figura di fronte al mondo.

7 – Il palazzo che ti scioglie

errori umani

Un edificio di Londra in 20 Fenchurch Street, chiamato Walkie Talkie per la sua forma, rifletteva il sole in modo così intenso da sciogliere le parti in plastica delle auto parcheggiate in zona. Specchietti e portiere si accartocciavano per il calore dovuto all’effetto lente causato da una parete di vetro dalla forma concava.

La ‘colpevole‘, poi, fu coperta con lamelle frangisole.

8 – Sottomarini sovrappeso

Gli S-80 sono una tipologia di sottomarino spagnolo all’avanguardia. Forse troppo. Nel 2013, infatti, i costruttori si accorsero che il peso, di 100 tonnellate più del previsto, avrebbe impedito loro di riemergere dal mare.

Questa enorme “papera” fu causata da un piccolo errore nel progetto, dove qualcuno aveva messo la virgola decimale nel posto sbagliato stravolgendo i calcoli. Alla fine i sottomarini furono salvati, aumentando di 10 metri la lunghezza dello scafo, modifica che ha fatto lievitare il costo fino a un miliardo di euro ciascuno.

9 – Che errore questo rifiuto!

J.K. Rowling, l’autrice di Harry Potter, ha condiviso sui social la lettera di rifiuto del primo editore a cui aveva mandato il suo manoscritto. Questa recitava: “Ci dispiace ma pensiamo che non potremmo mai pubblicarlo con successo“.

Invece, da più di 20 anni, il mago di Hogwarts è famoso in tutto il mondo. Solo i libri hanno fruttato circa 7,7 miliardi di dollari.

errori umani
British author J.K. Rowling poses with a copy of her new book “Harry Potter and the Deathly Hallows” at the Natural History Museum in London July 20, 2007. REUTERS/Alessia Pierdomenico (BRITAIN)

Anche i Beatles, ebbero una vicenda simile. La famosissima rock band inglese subì una sonora bocciatura da un’etichetta musicale, trovando poi il successo planetario con la Apple Records.

10 – Una visione ristretta

Come tutti sanno, la Apple è una famosissima società di cui Steve Jobs è stato il più celebrato amministratore delegato. Ecco, nel 1976, per soli 800 dollari (oggi circa 700 euro), Jobs rilevò la quota di partecipazione da Ronald Wayne che così rinunciò a diventare miliardario.

Bene. Una serie di clamorosi sfondoni, errorri umani, errori di valutazione, errori di competenza, milioni buttati al vento. Perciò cerchiamo di essere più indulgenti con noi stessi e con i nostri sbagli. Ci sono situazioni clamorose e enormemente grottesche, di fronte alle quali le nostre sviste sono briciole.

Ciao da Tommaso!

Renditi Consapevole… Entra Nella Nostra Lista!

Vieni a visitarci sulla nostra pagina Facebook e Metti il tuo MiPiace!

Condividi il nostro articolo sui tuoi social >>

0 commento

Lascia un Commento

Ti potrebbero interessare anche...

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

RENDITI CONSAPEVOLE.
ENTRA NELLA NOSTRA LISTA...

ISCRIVITI per ricevere nella tua email i nostri articoli, i nostri contenuti speciali e tutte le novità del mondo di CiRifletto.

Grazie per esserti iscritto!