Può l’acqua causare allergie?


Può l’acqua causare allergie?

La risposta sembrerebbe di sì. Soprattutto in due situazioni.

Non lo sapevo ma viviamo in un paese in cui le allergie aumentano anno dopo anno, soprattutto quelle alimentari. E non ci crederete ma in molte di queste, un contributo fondamentale sembra averlo l’acqua.

 

Perchè?

L’acqua può presentarsi come elemento generativo di allergie in due situazioni principali:

  1. Una squisitamente medica
  2. L’altra, putroppo, legata al nostro amato rubinetto.

 

Ma approfondiamo.

 

Nel primo caso, la cosiddetta orticaria acquagenica (o prurito acquagenico), meglio conosciuta come allergia all’acqua, è una malattia cutanea molto rara caratterizzata da una forma di intolleranza a questo elemento. Una patologia fortemente invalidante perchè impedisce a chi ne è affetto di venirne a contatto, e di conseguenza di ingerirla. Quindi comporta una serie di fastidiosissime limitazioni per la persona quali non poter assumere acqua da bere, non poter effettuare bagni, nemmeno in acqua di mare ed infine, prestare attenzione ad utilizzare l’acqua del rubinetto per i numerosi usi domestici.

 

acqua_rubinetto

 

L’acqua del rubinetto, però, ha un ruolo fondamentale anche nel secondo caso, che non tocca solo le persone che hanno un predisposizione genetica, ma tocca tutti coloro che bevono una sedicente acqua potabile che giunge da li. Quindi tantissime persone.

Eccoci allora. Uno studio, riportato all’interno degli Annals of Allergy, Asthma and Immunology, rivista scientifica dell’American College of Allergy, ha praticamente dimostrato che l’acqua del rubinetto può essere pericolosa tanto quanto i residui dei pesticidi su frutta e verdura, almeno per quanto riguarda il rischio di essere allergici ad alcuni alimenti. Ancora più in dettaglio, l’accumulo nell’organismo di diclorofenoli, presenti nei prodotti per uccidere i parassiti delle piante, utilizzati anche per disinfettare l’acqua, è associato alla comparsa di allergie alimentari.

 

Cosa possiamo fare? Non molto, perchè passare ad un utilizzo ancora più marcato dell’acqua in bottiglia non aiuta.

 

L’unica cosa è smettere di fidarsi ciecamente e usare un sistema di purificazione dell’acqua che arriva al rubinetto, disinteressandoci di quello che succede prima.

 

Esistono soluzioni. Se vi interessa la nostra e volete saperne di più, raggiungete questa pagina e mettete la vostra e-mail. Avrete tutte le informazione che vi servono per poi prendere una decisione consapevole.

 

Ciao a tutti da Tommaso!

 

 

 

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi