Him di Maurizio Cattelan


Him di Maurizio Cattelan

Pagati 17 milioni di dollari per l’Hitler in preghiera di Maurizio Cattelan.

Maurizio Cattelan, l’eclettico e provocatorio artista originario di Padova, è riuscito a far parlare di sé un’altra volta.

Tornato sulla scena internazionale, dopo qualche anno lontano dai riflettori, ha fatto il record assoluto: la sua opera “Him“, che raffigura Hitler inginocchiato, è stata battuta all’asta da Christie’s a New York per 17 milioni e 189 mila dollari in soli 5 minuti.

 

L’opera di cera, resine e capelli umani che raffigura la miniatura del fuhrer genuflesso intento a chiedere perdono per i suoi peccati, sarebbe stata acquistata dal collezionista e finanziere newyorkese David Ganek.

 

cattelan_gagosian_4-copie_1026_770_resize_90

 

Si tratterebbe solamente di una “prova d’artista” perché l’originale, secondo quanto dichiarato dallo stesso Cattelan, sarebbe stato venduto dal proprietario della casa d’aste Christie’s, François Pinault, qualche anno fa, a un collezionista (sembra del Qatar) per la rispettabile cifra di 14 milioni di dollari.

 

Queste sono le notizie prettamente tecniche.

 

Invece, se mi lasciate un minuto, vi racconto la mia esperienza personale con “Him” di Cattelan.

Ero a Venezia, insieme a mia moglie, e siamo andati a visitare la mostra che era in corso a Palazzo Grassi. Tra tutte le meravigliose opere della Collezione Pinault in mostra, c’era, per la prima volta, il piccolo Hitler inginocchiato. Era situato in cima ad una scala, in una stanza non molto grande, posizionato proprio davanti all’angolo della stanza formato dalle due pareti, vicino quanto bastava per lasciare un passaggio alle persone tra l’opera e il muro.

 

Già a vederlo di spalle, metteva una certa angoscia (e infatti mia moglie rifiutò di passarci davanti) però quando sono passato in quello stretto percorso nell’angolo della stanza e ho guardato il piccolo Hitler di fronte, devo ammettere che la cosa non mi ha lasciato impassibile o indifferente. Anzi, le sensazioni si sono accavallate; timore, soggezione e inquietudine si sono incrociate con una sorta di rispetto, riverenza e comprensione per l’opera stessa e il suo messaggio. La cosa appare paradossale, capisco… ma è così.

 

palazzo Grassi 06 088 copy CATTELAN [cMB].0

 

Si dice che l’arte deve comunque suscitare emozioni, sia positive che negative, e mai far rimanere indifferenti e senza reazioni. Perciò?

Lascio a voi il vostro parere qui sotto nella sezione commenti.

 

Ciao da Tommaso!!

 

Consiglia ai tuoi amici CiRifletto.it, metti il tuo Mi Piace!

 

 

Commenti (2)

Jason

28 maggio 2016 Reply

I have been surfing online more than three hours as of late,
yet I never discovered any interesting article like yours.
It’s pretty worth sufficient for me. In my opinion, if all website
owners and bloggers made excellent content material as you did, the internet will be much
more useful than ever before.

    Tommaso B.

    30 maggio 2016 Reply

    Dear Jason,
    thank you very much of your nice words.
    In the next future, a lot of interesting surprises are going to arrive!
    Stay tuned.
    Greetings
    Tommaso

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi