10 Lezioni Che Possiamo Imparare Dai Figli

di Tommaso Baldi

I comportamenti dei figli hanno molto da insegnare. E per un genitore attento e dallo spirito costruttivo è un dovere imparare dai figli.

Imparare dai figli. Ma è possible? Assolutamente sì.

I figli, infinite volte, ti fanno perdere la pazienza per i loro capricci oppure ti scombinano le giornate ma, poi, subito dopo:

  • ti rivolgono uno sguardo tra il furbetto e il dispiaciuto,
  • se ne escono con una frase di quelle che ti svoltano la giornata,
  • fanno qualcosa per cui ti ritorna il buonumore,

e di conseguenza tu li adori, e tutti i casini che ti hanno creato vanno in secondo piano.

Se potessimo vedere il mondo con gli occhi dei bambini, vedremmo la magia ovunque.

Anonimo

Imparare dai figli è un’attività a cui tutti i genitori dovrebbero prestarsi.

Se rifletto sul mio periodo di genitore, ormai sono più di 10 anni, rivedo tanti episodi e tanti comportamenti di cui ho fatto tesoro. E tutto quello che ho potuto imparare dai miei figli mi piacerebbe condividerlo con tutti, in particolare con i ‘già’ genitori oppure con coloro che genitori lo diventeranno a breve.

I bambini apprezzano le piccole cose

Ogni volta che andiamo a fare una passeggiata, mia figlia si ferma ad ogni albero, ad ogni fiore, apprezza il paesaggio e vuole sentire l’odore di tutti i fiori. Inoltre, forse è un problema di noi genitori e parenti, quello di pensare troppo in grande riguardo a vestiti, giochi e divertimenti; a loro il più delle volte come vestito basterebbe la semplice t-shirt con il megasqualo senza scomodare firme o altro, come gioco basterebbero due barattoli e un filo invece degli elaborati giocattoli di oggigiorno. E poi come divertimento cosa c’è di meglio di una sana tombola da giocare insieme a tutta la famiglia al posto dei ‘gonfiabili’?. Pecrciò imparare dai figli significa osservare che a loro basta poco, e a volte questo poco dovrebbe bastare anche a noi.

I bambini imparano presto

Trainati da una realtà piena di stimoli, i nostri figli devono necessariamente svegliarsi precocemente e per questo riescono ad assimilare velocemente tutto quello che vedono. Imparare è quasi immediato, soprattutto le cose che possono essere d’aiuto dal punto di vista pratico. Per questo motivo il genitore deve essere attento, e imparare dai figli. Principalmente riguardo al comportamento e al linguaggio perchè le ‘piccole spugne’ assorbono tutto.

I bambini ci guardano

I bambini imitano esattamente le modalità con cui i genitori interagiscono con la società e con le altre persone. Se si desidera che i bambini trattino gli altri con rispetto, dobbiano noi stessi trattare con rispetto, dal coniuge fino al postino. Essere d’esempio è fondamentale. E, quindi, dove sta la lezione da imparare dai figli? I bambini si comportano come se volessere sempre il meglio da chi li circonda. E noi dovremmo fare come loro nei confronti dei nostri partner, dei nostri collaboratori, dei nostri parenti. Tutto questo, però, può avvenire solo se siamo davvero da esempio.

I bambini vogliono fiducia

Salutate i vostri bambini con un sorriso o con un saluto affettuoso ogni volta che entrano nella stanza o quando ne escono. Anche se a pochi minuti l’uno dall’altro. Non importa quante volte dovete farlo, fatelo perchè questo insegnerà loro la fiducia in se stessi e il rispetto di sé, e loro stessi poi lo trasferiranno agli altri.

I bambini vogliono la vostra attenzione

Cercate di prestare la piena attenzione ai vostri figli quando loro si fermano a parlare con voi. Direi che è un momento raro ma denso di importanza e significati; dietro ad un bambino che dedica il suo frenetico tempo a raccontarvi qualcosa ci sono, fiducia, stima, amore e queste sono qualità che valgono la nostra piena dedizione. Così, essi a loro volta presteranno attenzione a voi quando voi parlerete a loro di qualcosa.

I bambini vogliono imparare

I bambini sono puri e hanno intenzioni pure. Un errore non è un crimine, è una benedizione da cui imparare. E per imparare sono disposti a fallire più di una volta. Assecondateli il più possible. I figli vogliono continuamente imparare dai genitori e i genitori devono conseguentemente imparare dai figli.

imparare dai figli è bello

I bambini vogliono responsabilità

Insegnate ai vostri figli come tenere un coltello, lasciate loro scoprire le scale (tenendoli sotto controllo) e come collegare la spina in una presa di corrente. Lasciate che esplorino e scoprano le novità il più possibile da soli, così da meravigliarsi e sedimentare queste acquisizioni nel loro bagaglio di esperienze. Questo insegnerà loro la responsabilità, che è particolarmente importante quando non sarai con loro. Pertanto imparare dai figli vi accompagnerà verso la responsabilità.

I bambini vogliono rispetto

Rispetta i tuoi figli. Se rispetti i tuoi figli, loro ti rispetteranno. Abbandonate l’idea ‘sono il babbo o sono la mamma e loro mi devono rispettare’, funziona solo la reciprocità.

I bambini vogliono coerenza

Dedicate tempo di qualità ai vostri bambini ogni giorno, anche se si tratta di un breve lasso di tempo, è molto più prezioso di un grande viaggio. Tempo di qualità non quantità. Non importa quanto tempo state insieme ai vostri figli ma cosa in questo tempo fate insieme a loro. E poi cercate di dare continuità a questo avvenimento, meglio se in modo divertente (tipo la matematica coi lego). Oppure tutti i sabato mattina disegniamo e la domenica mattina andiamo a fare tutti insieme una girata nel bosco, ecc….

I bambini vogliono amore

Baciate i vostri bambini spesso. Dite loro che li amate. E dite loro perché li amate. Non vergognatevi, comunque sia fatto, farlo è una cosa stupenda. Loro vogliono amore. E questo non è meraviglioso da imparare dai figli?

LEGGI ANCHE…
Le 9 Abilità Di Un Genitore Efficace

Tre tweet interessanti da leggere assolutamente sull’argomento:

Dai tutto ai tuoi figli, dai loro tutto. Anche lo possibilità di spezzarti il cuore. (@overlooki)

Le favole che raccontiamo oggi ai nostri figli saranno i sogni che proveranno a costruirsi da grandi. (@ForseSonoSi)

Certe piccole dolcezze le può capire solo chi dorme con i figli nel lettone. (@Saramikj)

Ecco, ora magari perdete 5 min nel dire che ne pensate. Siete d’accordo? Condividete le mie esperienze?

Se l’articolo vi è piaciuto fatemi sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto.

Ciao da Tommaso!

Vieni a visitarci sulla nostra pagina Facebook e Metti il tuo MiPiace!

4 commenti

Ti potrebbero interessare anche...

4 commenti

Anonimo 16 Maggio 2016 - 11:48

Pensare con la propria testa e non essere condizionati dagli altri e’ difficile anche da grandi.
Condivido questo aspetto del ruolo di noi genitori seppure molto difficile e impegnativo.
In questi giorni si è sentito parlare della povertà dei bambini. Ma non povertà economica, povertà intellettuale. In pochi leggono, visitano un museo o visitano una città o perfino andare in biblioteca per qualcuno è un’esperienza mai fatta.
Forse anche il nostro super telefono, se usato bene puo’ aiutarci a fare imparare qualcosa di nuovo ai nostri figli e a noi con loro.
Resta il fatto che le esperienze, piccole e grandi, condivise con i nostri bambini faranno parte per sempre della loro vita e li aiuteranno ad essere teste pensanti.
Patrizia

Risposta
Tommaso B. 16 Maggio 2016 - 12:37

Ciao Patrizia, il ‘non essere condizionati’ è un obiettivo che riusciamo a raggiungere come genitori anche se diventiamo padroni delle tecnologie che oggi i nostri figli maneggiano come il pane. Ed in questo, il nostro supertelefono con i social network, è il primo da conoscere. Tutto questo fa di noi delle teste pensanti e di conseguenza anche dei nostri figli.
Grazie del tuo contributo.

Risposta
Desiree 15 Maggio 2016 - 13:44

Posso dire con certezza di fare parte di questi 10 punti di lezione di vita ho trasmesso il meglio ai miei figli ho cercato di trasmettere loro il rispetto,la coerenza il propio punto di vita di riprendermi se sbagliavo io su qualcosa e di essergli grata quando me lo facevano notare.Ho insegnato loro una cosa però importante che io ho imparato da grande di essere amici di tutti ma senza lasciarsi condizionare,di avere il propio sogno di inseguirlo fino in fondo e di non permettere a nessuno ne all’amore verso una persona né da amici di interromperlo perché indietro non si torna.Oggi che uno dei miei figli ha 14 anni mi ringrazia dicendomi MAMMA avevi ragione,dicendomi che vedendo tanti dei suoi amici di come sono stati educati lui è fiero di me e di come lui si senta un ragazzo sicuro e ben educato.E io non posso che essere fiera di lui.

Ciao Desiree

Risposta
Tommaso B. 15 Maggio 2016 - 14:38

Grazie Desiree, è sempre bello quando un genitore è fiero del figlio così tanto quanto il figlio è fiero del genitore.

Risposta

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More