I 6 Ingredienti Dell’Assertività


I 6 Ingredienti Dell’Assertività

L’assertività ovvero come imparare a farsi rispettare dagli altri. La ricetta giusta in 6 ingredienti.

 

L’assertività è una delle caratteristiche chiave delle persone di successo. In questo articolo scoprirai cos’è e come puoi svilupparla per guadagnarti il rispetto degli altri.

 

Prova ad immaginare queste tre scene:

 

Scena #1: sei alla cassa del supermercato. Una persona ti passa avanti in modo sgarbato. Inizi a guardarti intorno con faccia sorpresa, sbuffi, cerchi il sostegno di qualche altro cliente, ma alla fine te ne stai buono e non dici nulla.

 

Scena #2: il tuo capo continua a darti lavoro extra sempre 5 minuti prima dell’orario di uscita o, peggio ancora, nel weekend. Non lo sopporti, ma è il tuo capo e non riesci a dirgli di “no”.

 

Scena #3: quando sei in mezzo ai tuoi amici vorresti rispondere a tono alle provocazioni di qualcuno, ma tutto quello che ti riesce di fare è abbozzare un sorrisetto imbarazzato. Mentre dentro di te stai esplodendo dalla rabbia per essere sempre così debole.

 

Se ti sei ritrovato in almeno una di queste scene, è generalmente perchè hai una scarsa assertività. Ecco, in questo post parleremo di ‘comunicazione assertiva’ e dei migliori stratagemmi, per imparare a non farti mettere i piedi in testa.

 

L’assertività deriva dal verbo latino “asserere”, che indica la capacità di affermare sé stessi. Essere assertivi significa dunque comunicare in modo chiaro ed efficace le proprie emozioni e le proprie opinioni senza avere un atteggiamento aggressivo nei confronti dell’interlocutore, per questo motivo spesso si parla anche di comunicazione assertiva. L’assertività è quel comportamento che consente ad un individuo di difendere i propri interessi, affermare il proprio punto di vista ed esprimere i propri pensieri, con disinvoltura, senza ansia e nel rispetto degli altri. 

 

3aa639_a5826b1d2f7e45d7a7004aacc1ff0dfd

 

Non male vero? Ma per farti comprendere ancor meglio il concetto di assertività, ti voglio indicare 6 ingredienti fondamentali.

 

  1. Avere una buona autostima. Senza autostima non può esserci assertività. Lo sapete meglio di me, l’autostima è importante nei più svariati ambiti: sul lavoro, a scuola, nella conquista di una ragazza, ecc…. Chi pensa di non valere nulla, inevitabilmente adotta un atteggiamento passivo o aggressivo. Solo nel momento in cui impariamo a rispettare noi stessi, riusciamo a farci rispettare dagli altri. Smettetela di ricercare in modo ossessivo l’approvazione altrui. Questa è solo una conseguenza di una maggiore autostima.
  2. Comunicare efficacemente. Spesso non riusciamo a far valere le nostre posizioni perché abbiamo scarse abilità comunicative. Certo, non si diventa bravi comunicatori, leggendo l’articolo di un blog. Ma, se vuoi aumentare la tua assertività, questa è un’area su cui iniziare a lavorare. Alcuni spunti? Parla lentamente e con un tono di voce che possa essere facilmente udito; usa pronomi personali e verbi incisivi (evita parole come “dovrei”, “forse”, “cioè”, ecc…); esprimi le tue idee in modo chiaro e conciso: soggetto, verbo, complemento oggetto. I campioni di qualsiasi disciplina sanno che per eccellere bisogna praticare i fondamentali. Da dove iniziare? Prova a leggere alcuni libri sull’argomento.
  3. Esprimersi senza remore. Esprimersi in modo libero, senza indugi, è un altro dei tratti peculiari di un persona assertiva. Quando credi in te stesso e nelle tue idee, non hai paura di esprimerle, di fronte a nessuno.
  4. Saper accettare le critiche. Le critiche possono rappresentare degli strumenti di crescita personale eccezionali. Eppure pochi di noi riescono davvero ad accettarle. La nostra insicurezza ci costringe a vedere una critica come un attacco al nostro io e non come un’osservazione ad un nostro comportamento. Le persone passive subiscono le critiche, mettendo in discussione la loro già fragile autostima. Le persone aggressive, semplicemente, non accettano le critiche, rispedendole al mittente con tanto di francobollo d’odio allegato. Se vuoi diventare assertivo devi sviluppare una capacità d’ascolto fuori dal comune, mantenendo sempre un atteggiamento oggettivo e distaccato quando ti vengono mosse delle critiche.
  5. Riconoscere i pregi altrui. Fare un complimento sincero agli altri è forse ancor più difficile dell’accettare una critica. Alcuni di noi proprio non ci riescono. Temiamo sempre di essere fraintesi o, ancor peggio, di essere sminuiti nel confronto. La verità è che un complimento, tempestivo, preciso e sincero è uno degli strumenti più potenti per rafforzare le nostre abilità relazionali e guadagnare il rispetto altrui.
  6. Gestire i conflitti. Di fronte ad un conflitto, la stragrande maggioranza delle persone, o si fa controllare (individuo passivo), o perde il controllo (individuo aggressivo). L’individuo assertivo, al contrario, ha nervi d’acciaio ed è sempre padrone di sé stesso e della situazione. Egli è infatti consapevole che ogni conflitto, se opportunamente gestito, può rappresentare un’ottima occasione di crescita.

 

Mi auguro che questo articolo sull’assertività e la comunicazione assertiva ti sia piaciuto. Troppo spesso ci facciamo mettere i piedi in testa, ed altrettanto spesso, per reagire, rispondiamo con aggressività. Possiamo essere molto meglio di questo: possiamo essere sicuri di noi stessi, forti delle nostre idee e determinati nel raggiungere i nostri obiettivi.

 

Cerchiamo tutti di essere più assertivi, e meno asserviti.

 

Ciao da Tommaso!

Metti il tuo Mi Piace!

 

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi