6 Cose Poco Note Riguardo All’Arcobaleno


6 Cose Poco Note Riguardo All’Arcobaleno

E’ possibile vedere un arcobaleno a mezzogiorno? Quanti sono davvero i colori che si possono percepire? Ecco alcune curiosità sull’arcobaleno.

 

Alzi la mano chi non sa cos’è un arcobaleno. Tutti sanno che si tratta di un fenomeno atmosferico molto suggestivo, un’illusione ottica, che avviene quando i raggi del sole incontrano le particelle d’acqua in sospensione dopo un temporale.

 

Simbolicamente, invece, il significato degli arcobaleni è accomunato ad un altro concetto importante: le aperture, i portali per altri mondi, passagi per i mondi superiori o celesti, solitamente concetti accomunati alla purezza, alla divinità e alla consapevolezza. Qualunque concetto stiamo indicando, stiamo parlando dell’arcobaleno anche come simbolo di scelta, poiché abbiamo due estremità. E, difatti, come passare un ponte identifica una scelta nell’attraversarlo o no, anche il simbolo dell’arcobaleno ci chiede di fare le giuste scelte per la nostra crescita e il nostro bene, così da decidere se venire iniziati e cominciare la nostra trasformazione interiore. I nativi americani Navajo esprimevano l’idea di iniziazione collegata all’arcobaleno. La loro saggezza descrive l’arcobaleno come un serpente multicolore e se viene a contatto con un giovane coraggioso, il serpente potrebbe essere cavalcato. Questa cavalcata è un simbolo che traduce il viaggio dello spirito nel mondo superiore nel quale chi lo intraprende trova una guida in questo splendido arco colorato.

 

Eppure ci sono almeno 5 cose che forse sono poco conosciute su questa meraviglioso fenomeno visivo.

 

  1. Potresti vederne uno anche di notte. In questo caso, però, a generare il fenomeno non è la luce solare, ma quella della Luna (si parla allora di arcobaleni lunari). Questi archi di luce si formano di rado, solo nelle notti terse in cui la luce lunare è particolarmente intensa. Ma poiché il nostro occhio non è in grado di identificare i colori al buio, ci appariranno come semplici archi bianchi (bianchi sono anche i cosidetti arcobaleni di nebbia).
  2. Difficilmente ne vedrai uno a mezzogiorno. Gli arcobaleni sono più facili da vedere al mattino e nel tardo pomeriggio, e non è un caso. Affinché la rifrazione avvenga correttamente, i raggi solari devono colpire le gocce d’acqua con un’inclinazione di circa 42 gradi. Se il Sole si trova a un’altezza maggiore, come in genere avviene nel momento in cui è più alto sopra alle nostre teste, purtroppo ci perderemo lo spettacolo.
  3. Non potrai mai raggiungere la fine di un arcobaleno. Secondo una leggenda irlandese, alla fine di ogni arcobaleno si trova una pentola piena d’oro. Peccato che non vedremo mai l’estremità di questi archi colorati: quando ci spostiamo si sposta anche l’arcobaleno che i nostri occhi vedono, perchè esso si forma a una distanza, e secondo un’angolazione, specifica rispetto all’osservatore.
  4. Due persone non vedono mai lo stesso arcobaleno. Neanche assistendo allo stesso spettacolo fianco a fianco, voi e la vostra dolce metà, osserverete il medesimo fenomeno. In primo luogo, perché le gocce d’acqua che lo generano sono in costante movimento; poi, perché l’arcobaleno è un arco di cerchio il cui centro si trova sulla linea ipotetica che congiunge il Sole agli occhi dell’osservatore. E gli occhi di due persone non possono occupare la stessa posizione nello stesso momento.
  5. Non potrai mai distinguere tutti i colori di un arcobaleno. Anche se la teoria “classica” prevede solo 7 colori (rosso, arancione, giallo, verde, blu, indaco e violetto) ogni arcobaleno è di fatto costituito da uno spettro continuo di colori. I nostri occhi ne potrebbero percepire circa un milione, ma tutte queste sfumature si fondono in 7 colori principali quando ne vediamo uno.
  6. Potrebbe capitarti di vedere un arcobaleno doppio, triplo e addirittura quadruplo. Non avresti le traveggole, si tratta di fenomeni causati dalla doppia riflessione dei raggi rifratti dalle gocce d’acqua. Più raramente può capitare di avvistare un terzo, o un quarto (molto raramente) arcobaleno, ma questi sono posti generalmente dallo stesso lato del Sole, pertanto è molto più difficile osservarli.

 

025

 

La vita è come un arcobaleno: ci vuole la pioggia e il sole per vederne i colori. (Detto indiano)

 

Non troverai mai arcobaleni se guardi in basso. (C. Chaplin)

 

Ciao da Tommaso!

Metti il tuo Mi Piace!

 

 

Salva

Salva

Salva

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi