6 Cose Che Dovresti Smettere Di Dire


6 Cose Che Dovresti Smettere Di Dire

Nel mare dei grandi consigli riguardo la crescita personale, 6 piccoli consigli che miglioreranno il tuo atteggiamento.

Ci sono tantissimi consigli fenomenali su cosa dire e fare per la tua crescita personale e professionale là fuori.

 

Ma che dire, invece, di tutte le piccole cose che diciamo e facciamo?

 

Tutte quelle cose che ti fanno stare bene, ma non ti fanno essere grande agli occhi di qualcuno. Perchè sono semplici e necessitano di un piccolo grande sforzo per essere applicate. Ho cercato di riassumerle in questo breve elenco di cose che dovremmo tutti smettere di dire.

 

  1. “Non ho avuto tempo”. Il più delle volte non è vero. Normalmente le ragioni del perchè si dice sono tre:  1) avrei potuto trovare il tempo, ma non avevo voglia di spenderlo a fare ciò che mi veniva chiesto; 2) non so gestire molto bene il mio tempo; 3) mi sono dimenticato. Però, anche se effettivamente non avete avuto tempo, date sempre una nuova opzione per rifare ciò che non avete fatto e non concentratevi solo a spiegare il motivo per cui quella cosa non è stato fatta. Dire “non ho avuto tempo” è dimostrare che quella persona che ci ha chiesto qualcosa non ci preme e non ci interessa. E non è bello.
  2. “Non è mia responsabilità”. Questa frase di solito nasconde un approccio ristretto ed egocentrico nell’affrontare le situazioni. Se una cosa non vi compete o un lavoro, che vi viene chiesto, non rientra tra ciò che dovete fare, fate di tutto per creare i presupposti perchè qualcuno la faccia con competenza, create le giuste connessioni personali e professionali affinchè ciò succeda. E non lavatevene le mani. In pratica è come dire ‘è un tuo problema!”. Ricordate, a fine giornata siamo tutti responsabili.
  3. “Non posso”. Che, il più delle volte significa “non voglio farlo”. Cercate di essere positivi e tentate di fare tutto al meglio delle vostre possibilità. E se proprio non ce la fate, proponete una soluzione alternativa oppure chiedete aiuto a qualcuno e cercate di apprendere il più possibile da lui. Perchè, come dice il detto, niente è impossibile.
  4. “L’ho sempre fatto così”. Ecco… questa frase, per me, ha una doppia valenza. Se da una parte può significare la capacità, ormai acquisita, di fare bene qualcosa, dall’altra appare come una mancanza di volontà di migliorarsi in qualcosa. Perciò, se sbagliate a fare una cosa, non dite questa frase: sembrerete insicuri, impauriti e vagabondi e l’unica cosa che vi caratterizzerà sarà la vostra mancanza di forza di volontà e di imparare.
  5. “Nessun problema”. Quando qualcuno vi chiede di fare qualcosa o vi ringrazia per averla fatta, e rispondete “Nessun problema”, state indirettamente insinuando che tale richiesta, in realtà, poteva costituire un problema per voi. Quel che dovete dimostrare, invece, è che siete stati felici di farla. Dire “E’ stato un piacere” o “Sarò felice di occuparmene” è una differenza sottile, ma di forte impatto.
  6. “La vita è ingiusta”.  Così dicendo darete al vostro interlocutore l’impressione di peccare di idealismo, di essere lontani dalla realtà, insomma è molto probabile che passiate per ingenui e immaturi. E’ preferibile invece attenersi ai fatti e ragionare in un’ottica costruttiva.

 

Shut-Up-About-Goals

 

Ne avete altre da suggerire?

 

Ciao da Tommaso!

 

Metti il tuo Mi Piace!

 

 

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi