3 Modi Che Possono Aiutare A Sentirci Al Sicuro In Questo Mondo Spaventoso


3 Modi Che Possono Aiutare A Sentirci Al Sicuro In Questo Mondo Spaventoso

Gli eventi del mondo, a volte, ci atteriscono. Ecco 3 modi per provare comunque a sentirci al sicuro.

Oggi, 15 Luglio 2016, un pensiero che mi viene in mente è che il mondo è un luogo spaventoso. Può essere altrimenti?

Devo stare attento a fare tutto. Devo prestare attenzione al tempo, agli eventi socio-politici, al terrorismo, al fisco, allo Stato. Devo essere preoccupato per i miei figli, per il loro futuro.

Si è vero! C’è un sacco di cose che fanno paura in giro per il mondo. Gli attacchi di Nizza, Dacca, Parigi, Londra, Istambul, Baghdad; l’ISIS, l’odio, le sparatorie nei campus, la situazione dei neri negli USA, la disoccupazione, i cambiamenti climatici, e così via…

 

Perciò, con così tante cose di cui dobbiamo preoccuparci, non c’è da meravigliarsi che una gran quantità di persone stia combattendo con l’ansia. Qui di seguito elenchiamo, per l’appunto, tre modi con cui possiamo aiutare noi stessi a sentirci più sicuri in questo mondo.

 

1 – CREDI IN TE STESSO

 

Secondo un rapporto della National Science Foundation, nella nostra testa frullano circa 1.000 pensieri all’ora. La ripetizione continua del vissuto di questi pensieri, di queste storie, potrebbe farci ammalare, nel caso in cui queste ci facessero davvero paura. Perdere i nostri posti di lavoro, non riuscire a estinguere un debito, vivere vicino al terrorismo, ecc…. Questi pensieri, a volte, prendono il sopravvento e ci tengono schiavi della preoccupazione e dei dubbi. E, di conseguenza, alla fine, crediamo di non poter prenderci cura di noi stessi, più il mondo diventa peggio.

 

Se vogliamo sentirci al sicuro nel mondo, abbiamo bisogno di credere che possiamo prenderci cura di noi stessi quando le cose si fanno difficili o si verificano situazioni inaspettate. Avere fiducia in noi stessi, porta ad una sensazione di sicurezza. Così, poi, riusciamo a sentirci equilibrati, senza che nessuna persona o nessuna cosa, abbia il potere di stravolgere il nostro mondo.

 

Per sentirci tranquilli ed equilibrati dobbiamo cambiare il modo in cui parliamo a noi stessi, riguardo al mondo. Affermazioni come “posso farlo” o “sto bene.” possono farci sentire meglio, in uno stato d’animo positivo. Quanto più noi diciamo ‘Posso prendermi cura di me stesso.’ invece di ‘Non sarò mai in grado di…’; o ‘Posso gestirlo.’ invece di ‘Non so come fare per…’, tanto più aumenta la nostra fiducia. E la nostra preoccupazione diminuisce.

 

Se vogliamo sentirci al sicuro, abbiamo bisogno di credere che possiamo gestire alti e bassi della nostra vita. Per iniziare, provate ad aumentare il vostro ‘parlare a voi stessi’ in maniera positiva, diminuendo il self-talk negativo.

 

6a00e54ecdaa8a88330120a56ab044970c-500wi

 

2 – ACCETTA L’INCERTEZZA

 

Di solito, ciò che non sappiamo, che non possiamo conoscere, ci terrorizza. Sul lavoro, nelle relazioni, viviamo in uno stato di paura, di incertezza rispetto a quello che c’è fuori oppure che ci riserva il futuro. Tante volte, però, ciò che temiamo di più non è l’incertezza, ma la perdita di controllo che avvertiamo in certe situazioni.

 

Per sentirsi al sicuro in questo mondo, abbiamo bisogno di abbandonare il nostro attaccamento a ciò che è veramente sconosciuto e imponderabile, fuori dal nostro controllo. Più facile a dirsi che a farsi, giusto? Non dobbiamo temere l’incertezza della vita. Dobbiamo semplicemente accettarla e dominarla, provando a rilassarci.

 

Se resistiamo a ciò che è incerto, la nostra incertezza cresce. Ma se la si accetta, lasciando scivolare leggermente il nostro bisogno di controllare ciò che non possiamo, possiamo sperare che la preoccupazione scompaia, almeno per un po’.

 

3 – VIVI IL PRESENTE

 

Quando ci si sente insicuri? O quando si avverte la paura? Spesso questi pensieri vanno direttamente a situazioni ipotetiche, ambientate nel futuro: “Cosa accadrebbe se …”, oppure,”E se …”. Così si finisce per mettere troppa energia verso l’ignoto, entrando in un vortice di paura e ansia, invece di prestare attenzione al presente.

 

Prestando attenzione al presente, scopriamo nuove possibilità in ogni momento: fare scelte migliori, usare la creatività e l’ispirazione, sperimentare la libertà e la pace. Essere nel presente ci permette di vivere la nostra vita, esattamente quando sta accadendo. Non fate in modo di perdere i famosi treni, perchè non ci siete quando passano. E magari siete nscosti ad avere paura di qualcosa su cui non avete nessun controllo. Non vivete fuori sincrono.

 

L’ansia ha bisogno di un futuro, per crescere e sopravvivere. Ma se l’ansia ha bisogno di un futuro, e la depressione, la nostalgia o il rimpianto hanno bisogno del passato, a noi c’è rimasto solo il presente per stare bene. Avere la consapevolezza di vivere nel presente è una sensazione che possiamo raggiungere attraverso la meditazione. Concentrandosi sul respiro, su inspirazione ed espirazione, ancorando la nostra mente e sentendoci così al sicuro.

 

Non saremo mai in grado di cancellare completamente la preoccupazione e l’ansia, che ci impediscono di sentirci al sicuro, ma più torniamo a queste pratiche, più rapidamente saremo in grado di tornare alla sensazione di sicurezza.

 

E voi cosa fate per sentirvi più al sicuro?

 

Ciao da Tommaso!

Metti il tuo Mi Piace!

 

 

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi