Le Nature Morte Psichedeliche di Eric Wert

di Tommaso Baldi

Eric Wert riesce a dipingere nature morte come non avete mai visto prima.

I quadri di Eric Wert sono vibranti, psichedelici e dettagliati fino all’esasperazione. Prendono ispirazione dai Maestri olandesi del 17° e 18° e rimandano conseguentemente ad antiche forme archetipiche.

Bellissimi iperrealismi dai soggetti con colori forti e vividi, e dalle proporzioni ingrandite fino a dimensioni quasi mitiche. Nature morte in movimento, quasi. Vasi rovesciati con il loro carico fragile, materiali sparsi su superfici riflettenti, ciotole di porcellana grondanti di succo di arance rosse tagliate.

Eric Wert

L’elemento più interessante è l’evidente disorganizzazione intenzionale che caratterizza gran parte del lavoro di Wert. Tuttavia il caos del dipinto finito, spesso, smentisce, in maniera costruttiva ed intrigante, la meticolosa struttura della sua composizione.

Ma come imposta la scena dei suoi dipinti?

Improvvisazione e disordine sono, in realtà alla base dell’impostazione della scena. E – come dice l’artista stesso –  “… penso alle descrizioni del Vasari o di Leonardo Da Vinci, pieno di dettagli, di campioni in decomposizione, di atmosfere antiche, macabre e surreali.”

[gkit id=6]

Adoro questo pittore. Le sue nature morte non sono banali ma nascondono un profonda introspezione sulla vita e sulla morte, attraverso una maniacale e fredda attenzione ai dettagli e una vitale e animata rappresentazione dei soggetti.

Insomma, la bellezza sta negli elementi della Natura ma…. il Diavolo è nei dettagli.

Ciao da Tommaso!

Vieni a visitarci sulla nostra pagina Facebook e Metti il tuo MiPiace!

Salva

Salva

0 commento

Ti potrebbero interessare anche...

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Send this to a friend