Il libro potabile

di Tommaso Baldi

The Drinkable Book, il libro con le pagine che fanno diventare l’acqua potabile.

Portare cultura e acqua potabile nei luoghi più inospitali del pianeta e farlo in un colpo solo da oggi è possibile. Grazie al Libro potabile, The Drinkable Book. I suoi fogli sono realizzati con una particolare carta contenente delle nanoparticelle di argento o rame in grado di contrastare batteri, una sorta di filtri in grado di eliminare fino al 99% dei microrganismi nocivi.

 

TNX-10642-book

 

Come funziona? Basta strappare un foglio di carta dal libro, su cui sono impresse le istruzioni per rendere l’acqua microbiologicamente pura, e metterlo in un contenitore e versarvi sopra l’acqua sporca, ecco che il liquido fuoriesce et voilà, una volta che raggiunge il compartimento sottostante, è depurata e pronta per essere bevuta senza nessun rischio. Il tutto è dimostrabile grazie ai test svolti su un campione di 25 siti contaminati in Sudafrica, Ghana e Bangladesh dalla dottoressa Dankovich, in collaborazione con la McGill University di Montréal e l’Università della Virginia.

L’idea è rivolta a sensibilizzare e dare un contributo alle comunità più povere dei Paesi in via di sviluppo, dove esiste un serio problema di mancanza di acqua potabile. Come ha spiegato la stessa Dankovich in un’intervista alla BBC  “663 milioni di persone in tutto il mondo non hanno accesso ad acqua pulita […] tutto quello che c’è da fare è strappare un foglio di carta del libro, metterlo in un contenitore a mo’ di filtro e versarvi sopra l’acqua. Così il liquido fuoriesce depurato, senza batteri.”

Da quanto è emerso dagli esperimenti, basta una pagina per depurare oltre cento litri di acqua mentre, con un intero libro, è possibile depurare la quantità d’acqua necessaria a una persona per sopravvivere per 4 anni.
Ora è necessario trovare il modo di produrre il Libro da bere su larga scala e passare quindi alla distribuzione. Nel frattempo sono in corso altri studi per capire se le pagine/filtro sono in grado di eliminare non solo i batteri, ma anche altri tipi di microrganismi pericolosi, come i virus.

 

Ciao da Tommaso!!

Metti il tuo Mi Piace!

0 commento

Ti potrebbero interessare anche...

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Send this to a friend