13 Cose Da Sapere Sul Bacio


13 Cose Da Sapere Sul Bacio

L’abc del baciare non si impara sui libri, tuttavia molte cose non si conoscono sul bacio, questo gesto tipicamente umano.

Baciare è una delle cose più sorprendenti e meravigliose nell’esperienza umana. Cosa c’è di più bello che lasciarsi andare tra le braccia di qualcuno e iniziare a baciarsi? Un bacio ti può portare fino alle stelle e la scienza ci dice che dietro a questo gesto ci sono grandi stimoli. Quando ci si bacia, il nostro corpo rilascia ossitocina, conosciuta anche come ormone dell’amore: un ingrediente unico che, unito a endorfine e dopamina, dà vita a un cocktail di benessere e felicità. Queste sostanze chimiche naturali prodotte dal nostro corpo e rilasciate mentre ci si bacia portano l’umore alle stelle e innescano la libido, e per questo ti senti felice e appagata.

Il bacio può essere erotico, sensuale, di amicizia, fraterno o materno ma ha sempre e su tutti lo stesso esaltante effetto. Ognuno di noi lo ha sperimentato e tutta l’emozione e il piacere che ne derivano. Ma ammettiamolo, quello erotico è davvero molto particolare: unisce due bocche, avviluppa due lingue e svolge un ruolo importantissimo nella sessualità umana.

 

Ecco cosa ci dice la scienza sul famigerato ‘apostrofo rosa’ che attrae tutti.

 

  1. Baciarsi è importante. Il numero di baci scambiati da una coppia è direttamente proporzionale al livello di soddisfazione generale riportato dai partner. In base a uno studio riportato dal sito del Time, Il 59% degli uomini e il 66% delle donne ha riferito di aver interrotto una relazione perché il partner era un pessimo baciatore.
  2. Perchè ci baciamo? Prima di tutto… A che cosa serve baciarsi? Essenzialmente a scoprire se un legame con quella persona sia o meno una buona idea dal punto di vista genetico. Saremo ben assortiti? I nostri DNA sono compatibili? Lo scambio di informazioni chimiche, olfattive e tattili che avviene durante il bacio sollecita meccanismi biologici inconsci che permettono di rispondere a queste domande. Se la relazione è destinata a progredire, i baci prolungati serviranno poi a scambiarsi milioni di batteri, e a costruire un microbioma simile all’interno della coppia e della famiglia.
  3. L’ideale per lei. La maggior parte delle donne lamenta, nel partner, la ripetitività nel gesto, quel fastidioso “effetto centrifuga” che non lascia spazio alla creatività. Non c’è bisogno di dimostrare le vostre prodezze per numero di “giri”. Meglio sperimentare vari tipi di bacio, o spingersi sul collo (piace al 96% delle donne, ma solo il 10% degli uomini lo fa).
  4. L’ideale per lui. Gli uomini preferiscono invece i baci con più scambio di saliva. La ragione sarebbe da ricercare nel ruolo “informativo” del bacio circa le condizioni ormonali del partner. È stato ipotizzato che le pareti interne delle guance siano in grado di assorbire gli ormoni estrogeno e testosterone scambiati durante queste effusioni: più saliva c’è in un bacio più l’uomo, meno sensibile a questi segnali chimici, riesce a valutare la fertilità della potenziale partner.
  5. Allunga la vita. In base a uno studio condotto in Germania, gli uomini che baciano le mogli prima di andare a lavorare vivono in media cinque anni in più rispetto a chi salta questo momento della giornata. E questo, non tanto per il “potere” del bacio; ma perché chi si prende il tempo da dedicare a un gesto del genere ha uno stile di vita più sano, esce di casa di buon umore e ha un approccio alla vita più positivo, che si traduce in una migliore salute.
  6. Rafforza i muscoli. Un bacio richiede il coordinamento di 146 muscoli tra cui 34 facciali e 112 posturali.
  7. Inclinazione della testa. Vediamo baci ovunque: nei film, nell’arte. E se ci fai caso il più delle volte chi si bacia inclina la testa verso destra. Il perché è stato svelato da uno scienziato tedesco che ha esaminato più di 100 coppie. L’esperto ha notato che i due terzi delle persone durante il bacio inclinano la testa verso destra, e la sua ipotesi è che questo istinto parta quando si è ancora nel grembo materno, quando d’istinto i bambini inclinano la testa verso destra.
  8. Al tempo dei Romani. I Romani avevano catalogato i baci in 3 categorie: 1) OSCULUM, che era quello dato ai familiari, ai parenti e agli amici. 2) BASIUM, che veniva dato al partner, definito il bacio dell’amore. 3) SAVIUM, o bacio della libidine, che era quello che davano le prostitute. Inoltre, sempre al tempo dei romani, l’imperatore Tiberio, aveva vietato il bacio per evitare la diffusione di un’infezione dei follicoli piliferi della barba definita “sicosi“.
  9. Il bacio più sexy del cinema. Nel 1930 il bacio era censurato al cinema dal Codice Hays. Gli attori non si potevano baciare distesi e per non più di tre secondi. Poco romantico insomma. Ma per aggirare questo ostacolo nel 1946 Alfred Hitchcock, che all’epoca girava Notorius, chiese a Ingrid Bergman e Cary Grant di baciarsi ripetutamente, interrompendo il bacio ogni 3 secondi o con un dialogo o con un movimento. Ebbene, quel bacio è annoverato tra le scene più sexy del film d’epoca. E poi per fortuna il divieto cadde negli anni ’60.
  10. La scienza del bacio. Nel caso tu voglia fare carriera nel mondo del bacio devi sapere che lo studio del bacio è chiamato filematologia e gli studiosi del bacio sono gli osculologi.
  11. Un bacio da record. 58 ore, 35 minuti e 58 secondi: è questo il record da Guinness dei Primati portato a casa dai thailandesi Ekkachai e Laksana Tiranarat.
  12. Il bacio giusto. Ci voglio almeno 15 baci per le donne e 16 per gli uomini prima di arrivare a quello giusto.
  13. Benefici. Il bacio è un toccasana per il benessere e la salute, perché ti aiuta a bruciare calorie, rafforza il sistema immunitario, allevia i dolori, abbassa lo stress e la pressione sanguigna e previene le carie.

 

o-kiss-facebook

 

Quindi che aspettate a fare un pieno di benessere?

 

Ciao da Tommaso!

Metti il tuo Mi Piace!

 

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi